Essiccatori Klarstein: migliori prodotti, prezzi, recensioni, opinioni

L’essiccazione di frutta e verdura è un processo di conservazione degli alimenti facile e sicuro, che garantisce cibi naturali, con caratteristiche chimiche e di sapore molto simili a quelle dei prodotti di partenza. Per ottenere cibi secchi di qualità, però, è importante affidarsi a ditte specializzate nella produzione di questi elettrodomestici, perché solo queste vi offriranno maggiori garanzie di funzionalità dei loro macchinari. Il marchio Klarstein, leader nella produzione e vendita di grandi e piccoli elettrodomestici, offre essiccatori di ogni tipo, garantendo un’alta funzionalità dei propri articoli a prezzi sempre competitivi. Vediamo insieme cosa ci propone il noto marchio, quali sono i costi degli essiccatori e come scegliere quello più adatto alle nostre esigenze.

I migliori prodotti

Quando si è orientati verso l’acquisto di un elettrodomestico, è ovvio che si tende a cercare quello con le caratteristiche migliori per la facilità d’uso, la convenienza di prezzo e la funzionalità. Affidarsi a ditte che producono da anni essiccatori casalinghi per gli alimenti è un passo importante per soddisfare i requisiti che state cercando in un elettrodomestico.

 

Queste aziende fanno della qualità dei loro prodotti il punto centrale per soddisfare il cliente, perché solo in questo modo vi possono garantire una disidratazione dei cibi uniforme, efficace ed economica.

Flusso verticale e orizzontale

Quando scegliamo un disidratatore, dobbiamo sapere che i vari modelli possono funzionare con un sistema diverso di erogazione dell’aria calda sui cibi. Negli essiccatori a flusso verticale l’aria è riscaldata dalla resistenza elettrica posta alla base del macchinario e quindi convogliata, dal basso verso l’alto, sugli alimenti sistemati nei cestelli di disidratazione. Nei modelli a flusso orizzontale, invece, la resistenza elettrica è sistemata nella parte posteriore dell’apparecchio, pertanto, l’aria calda è convogliata in maniera tale da operare una disidratazione più veloce e uniforme, rispetto alla prima tipologia.

Diversi modelli

Le tipologie di essiccatori offerte dalle aziende specializzate nella fabbricazione di questi elettrodomestici sono davvero tante. Oltre al modo di erogazione del flusso d’aria calda, i modelli variano per dimensione, capacità di carico e potenza. Le garanzie offerte dalla casa produttrice sulla funzionalità dell’apparecchio e la qualità dei materiali di costruzione, faranno sì che la vostra scelta dipenderà unicamente dalle vostre esigenze di essiccazione dei cibi.

In sostanza, tutti i modelli vi garantiranno risultati soddisfacenti nella disidratazione di frutta, verdura e carne.

Facilità d’uso

Quando si è specializzati nella produzione di elettrodomestici di uso quotidiano, si punta soprattutto alla semplicità di utilizzo del macchinario. Ecco perché tutti i disidratatori sono facili da utilizzare: i cassetti per la disidratazione si sistemano in modo agevole, la temperatura e i tempi di disidratazione possono essere modificati, di volta in volta, secondo le proprie necessità. Alcuni modelli sono anche provvisti della funzione di spegnimento automatico, particolarmente comoda quando si avvia il disidratatore e non si è sicuri di essere presenti alla fine del processo di disidratazione.

I prezzi medi

I costi di acquisto degli essiccatori sono molto variabili, con una fascia di prezzi medi che oscilla tra i 49 e i 490 euro. I modelli più semplici sono quelli dai costi più contenuti, in queste tipologie in genere l’essiccazione è a flusso verticale, la potenza è di 200-250 Watt e la capacità di essiccazione bassa. Aumentando la potenza e il numero dei cestelli in dotazione, e la tipologia di flusso erogato, se orizzontale o verticale, i prezzi tenderanno naturalmente a salire.

In ogni caso, dove c’è l’affidabilità della ditta produttrice, il rapporto qualità-prezzo è sempre ottimo. Pertanto, anche gli essiccatori più economici possono garantire risultati soddisfacenti.

La nostra opinione

Il nostro consiglio è sempre quello di scegliere l’elettrodomestico in funzione delle finalità per cui sarà destinato. Se avete intenzione di utilizzare l’essiccatore poche volte durante l’anno, è meglio preferire i modelli più piccoli, tra l’altro facilmente posizionabili in dispensa. Ovvio che se avete spazio a sufficienza, anche i disidratatori più ingombrati potrebbero fare al caso vostro. I buoni costi medi di questi ultimi modelli, unitamente alla leggerezza dei materiali di costruzione, vi permetteranno di spostarli con facilità.

In ogni caso l’affidabilità e le garanzie offerte da chi da anni fa essiccatori per alimenti vi assicureranno un acquisto soddisfacente.

Natalia Piciocchi è un libero professionista che da anni si occupa di qualità e conservazione degli alimenti. E’ autrice di testi agronomico-culinari. Scrive per varie aziende per la recensione di prodotti alimentari, utensili per la casa e la cucina.

Back to top
Essiccatori per Alimenti